Programmigratis.org sui social network Programmigratis.org su Facebook Programmigratis.org su Google Plus Programmigratis.org su Twitter Programmigratis.org su Pinterest

DNS Google

Come e perché usare i DNS di Google (8.8.8.8) per navigare più velocemente, eludere blocchi e migliorare l'esperienza di navigazione.

Pubblicato da: Boris Di Maggio

Utilizzare i DNS di Google quando si naviga su Internet è un'ottima idea, per una serie di motivi che andremo a vedere in questo articolo. I DNS (Domain Name System), ovvero il sistema dei nomi di dominio è un meccanismo che consente di associare un indirizzo web a una sequenza di numeri (IP). In parole povere ogni dominio è, in realtà, raggiungibile tramite il suo indirizzo ip, ossia una sequenza di numeri (ad esempio 213.123.114.92) che lo identificano sulla rete.

Un server DNS è il mezzo che consente di effettuare la conversione da url a indirizzo ip, ad esempio quando un utente visita il nostro sito tramite l'url www.programmigratis.org, il server DNS restituisce il relativo indirizzo ip permettendo la connessione al web server, ovviamente tutto in maniera automatica e trasparente all'utente stesso.

DNS

Valore dei DNS

Senza entrare in dettagli tecnici, è opportuno sapere che l'utilizzo di un DNS pittosto che un altro può incidere nella velocità di navigazione, quindi più il server DNS che utilizziamo risponde velocemente (ossia traduce l'indirizzo web in indirizzo ip), più la nostra connessione risulterà veloce. Bisogna aggiungere che ogni server DNS ha delle regole, ad esempio, alcuni DNS bloccano indirizzi ip particolari (siti pirata, di gambling o siti di una particolare area geografica) non consentendo di visitarli se non cambiando, appunto, il DNS che stiamo usando.

DNS Google: perché usarli

Al momento i DNS forniti da Google (gratuitamente) sono una delle scelte migliori sia a livello di velocità garantita che per l'assenza di restrizioni e blocchi che possono essere perpretati da operatori nazionali. Il fattore principale che ci fa propendere per questa soluzione è, inoltre, la sicurezza di tali DNS che sono praticamente immuni da attacchi di tipo spoofing, tecnica usata da malintenzinati tramite malware o virus che dirottano l'utente su un sito malevolo al posto di quello che crediamo di visitare.

Google DNS

DNS Google: come usarli

Gli indirizzi dei DNS di Google sono i seguenti:

  • Ip del DNS primario 8.8.8.8
  • Ip del DNS secondario: 8.8.4.4

Tali indirizzi vanno impostati all'interno delle connessioni di rete raggiungibili dal pannello di controllo di Windows, una volta individuata la connessione utilizzata, solitamente denominata "Connessione alla rete locale (LAN)", è sufficiente aprire la scheda "Proprietà", selezionare "Protocollo internet TCP/IP" e scrivere i due indirizzi ip nei campi "Server DNS preferito" e "Server DNS alternativo". Gli utilizzatori del protocolo IPv6, avranno come server DNS i seguenti indirizzi ip 2001:4860:4860::8888 (primario), 2001:4860:4860::8844 (secondario).

OpenDNS

Alternative: OpenDNS

Un'alternativa ai Google DNS è costituita dagli OpenDNS, un altro servizio gratuito e liberamente utilizzabile che garantisce ottima velocità ed eccellente sicurezza. Sostanzialmente, i livelli sono paragonabili a quelli di Google, in questo caso però, abbiamo la possibilità di utilizzare i cosiddetti "Filtri famiglia" che garantiscono il blocco di siti per adulti su Pc utilizzati da minori, soluzione consigliata per genitori o tutori. Gli indirizzi ip degli Open DNS sono i seguenti:

  • Ip del DNS primario 208.67.220.220 (blocco famiglia 208.67.220.123)
  • Ip del DNS secondario: 208.67.222.222 (blocco famiglia 208.67.220.123)

Scrivi un commento