Programmigratis.org sui social network Programmigratis.org su Facebook Programmigratis.org su Google Plus Programmigratis.org su Twitter Programmigratis.org su Pinterest

Come scegliere l'antivirus per il Pc

Quali caratteristiche deve avere un buon antivirus per essere sicuro e affidabile?

Pubblicato da: Boris Di Maggio

Come scegliere l'antivirus per il proprio Pc? E' una delle domande che molti utenti si pongono quando acquistano un nuovo Pc o quando reinstallano il sistema operativo. Per rispondere a questa domanda è fondamentale però sapere quale utilizzo si farà del Pc poichè in base all'utilizzo può essere consigliabile installare un antivirus piuttosto che un altro o non installarne alcuno. La maggior parte dei virus si diffondono online, chi utilizza la rete dovrebbe avere sempre un programma per la sicurezza installato sul proprio Pc sia per proteggere i dati che contiene che per prevenire attacchi hacker.

Essere contagiati da un virus può portare diversi problemi, da piccoli malfunzionamenti fino ad arrivare al furto di dati privati e persino al blocco completo del sistema. Ovviamente più "preziosi" sono i dati che si trovano all'interno del nostro hard disk, più dovremo orientarci verso un antivirus professionale: computer aziendali e utilizzati in qualsiasi ufficio dovrebbero avere delle security suite commerciali per proteggere sia i dati che le possibili intrusioni dall'esterno; computer che si utilizzano a casa per navigare sul Web o per giocare non hanno necessariamente bisogno di uno strumento professionale ma possono benissimo essere dotati di antivirus gratuiti tra i quali, ad oggi, ci sono prodotti che garantiscono un protezione quasi del tutto equivalente a prodotti commerciali.

La scelta di un antivirus piuttosto che un altro quindi dovrebbe prima di tutto essere fatta considerando l'uso del Pc e i dati che esso contiene, in seguito si valuteranno altri parametri che devono essere analizzati in base al tipo di dispositivo. Un Pc con poca Ram e con un processore di vecchia generazione potrebbe essere avere basse performances se viene dotato di un software "pesante" che consume troppe risorse di sistema, in questi casi bisogna orientarsi verso strumenti che hanno un basso consumo di risorse di sistema ma che riescano comunque a fornire sufficiente garanzia di sicurezza.

Ad aggi esistono diversi strumenti completi che forniscono protezione da virus, spyware, worm e altre tipologie di minacce, si aggiornano in maniera automatica in modo da intercettare virus "nuovi" e spesso integrano ulteriori componenti come antispyware e antimalware che aggiungono un ulteriore livello di sicurezza e proteggono la posta elettronica, lo scambio dati nei circuiti peer to peer e il traffico su reti locali. Tra gli antivirus gratuiti, in base a test indipendenti, i migliori e quelli più utilizzati sono Avira, Avast e BitDefender (si veda l'articolo sui 5 migliori antivirus del 2016) mentre tra quelli a pagamento lo scettro spetta sempre all'inossidabile Kaspersky, seguito dalla suite dei prodotti Norton. Concludendo, si consiglia l'installazione di un antivirus freeware in tutti i casi in cui non si debbano proteggere dati altamente confidenziali, in questo caso è sempre meglio affidarsi a una soluzione commerciale per non incorrere in alcun tipo di problema di sicurezza.

Scrivi un commento